Home

Editoriale

European Social Charter and Austerity Measures: the Effective Respect of Human Rights

di  Carmen Salcedo Beltrán

A fundamental distinction that has come to the foreground with the onset of the economic crisis has been between the European Union (EU) rules and those of the Council of Europe. Indeed, the study of human social rights at the European level must include this dual perspective (Belorgey, 2007). That is because the European Social Charter Treaty (“the Charter” or “the ESC”), adopted within the Council of Europe, allows individuals to demand rights that are being violated by quite restrictive tax, labor, commercial and other legislative reforms and measures being imposed as a requirement by some European community institutions. 

Saggi

‘Second Wave De-Liberalisation’ and Understanding the Causes and Consequences of Brexit’s Implications for Policing

di Diyana Dobreva e Martin Innes

Speaking at the National Police College in 1975, Sir Robert Mark, the then Commissioner of the Metropolitan Police, reflected upon how the police function in liberal democratic societies is inevitably and ineluctably involved in managing the causes and consequences of disruptive social changes. His subject was how a relatively underpowered, unarmed police service can and should react to a rapidly and profoundly changing social order whilst maintaining fealty to the traditions of the UK model of policing by consent, given it is policing’s task to manage some of the frictions, problems and tensions that are generated. 

Abstract

Università degli Studi

Dip. di Scienze Politiche

Recensioni

Maria Luisa Maniscalco, Elisa Pellizzari (cur.), Deliri culturali. Sette, fondamentalismi religiosi, pratiche sacrificali, genocidi, L’Harmattan I...

di Francesco Antonelli

L’ascesa della globalizzazione e la dissoluzione delle grandi narrazioni che avevano contribuito a costruire il progetto della modernità, hanno creato le condizioni per un profondo rinnovamento degli approcci utilizzati dalle scienze sociali per studiare la violenza.

Eventi

Presentazione del libro di Giovanna De Minico "Costituzione, emergenza e terrorismo" (Jovene, Napoli, 2016)

27 febbraio 2017, ore 16.30

Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” (Sala Atti parlamentari) Piazza della Minerva, 38 - Roma

Organizzatori: Università degli Studi di Napoli Federico II e Centro interdipartimentale di ricerca Ermes

Ceremony in Honour of 5 Great Comparative Law Scholars

15 maggio 2017, ore 17

Auditorium, 28 Rue Saint-Guillaume, 75007 Paris

International Academy of Comparative Law

XXIV colloquio biennale dell'Associazione italiana di diritto comparato (AIDC)

15-17 giugno 2017

Napoli - Università "Suor Orsola Benincasa"

Tema: "Jus Dicere in a Globalized World"

Osservatori

Tutela dell’ambiente e del patrimonio culturale e semplificazione amministrativa dopo la legge 7 agosto 2015, n. 124: strumenti ed istituti di gar...

di Massimo Pellingra Contino

Il tema del presente contributo è oggetto di una graduale attenzione da parte della dottrina e della giurisprudenza (Sciullo 2015; Maglieri 2006). Nell’ambito dei provvedimenti legislativi che modificano la disciplina dell’attività amministrativa, è divenuto ormai frequente rintracciare semplificazioni in materia ambientale. 

Abstract

A Quarter Century of Globalization in India: Impact on Food and Medicines

di Nilima Chandiramani 

The genesis of globalization can be traced back to Bretton Woods Conference of 1944. The Conference resulted in the establishment of new organizations such as World Bank, International Monetary Fund and the General Agreement on Tariffs and Trade [GATT]. The GATT culminated in the formation of the World Trade Organization [WTO] on 1 January 1995. The WTO covers trade in goods, services, intellectual property, investments and agriculture. India is a member of WTO.

Abstract

L’Islam nelle carceri italiane e il dialogo interreligioso: intervista ad Antonio Cuciniello

di Pina Sodano

In un’Italia sempre più interculturale nasce l’esigenza di investire nel dialogo tra cittadini appartenenti a diverse religioni e culture, protagonisti di prospettive e aspettative di vita articolate, spesso derivanti dai propri percorsi personali, e quindi dare vita a visioni e rappresentazioni condivise del Paese, del mondo, della storia e del futuro. Si tratta di costruire una nuova concezione dello “stare insieme”, sintesi della sua complessità interculturale e del dibattito tra tutti i suoi appartenenti.

Recensioni

Fulvia Abbondante, Salvatore Prisco (cur.), Diritto e pluralismo culturale. I mille volti della convivenza, Editoriale Scientifica, Napoli, 2015, pp...

di Gabriele Maestri

Raccogliere in una pubblicazione gli interventi di un convegno o di una serie di seminari ha un punto debole nelle incognite del “fattore tempo”: tra l’iniziativa e l’uscita della pubblicazione trascorre un periodo significativo, per i tempi di raccolta e revisione dei testi e le attese previste dal piano editoriale di chi pubblica l’opera. In quel periodo possono intervenire eventi che mutano sensibilmente il contesto in cui la ricerca si colloca: una norma può entrare in vigore o essere espunta dall’ordinamento; anche un fatto non giuridico o una sequenza di fatti, però, possono essere un turning point che induce ripensamenti. 

Lina Panella (cur.), Le sfide dell’Unione europea a 60 anni dalla Conferenza di Messina, Editoriale Scientifica, Napoli, 2016, pp. 362

di Giulia Colavecchio

Il volume, curato da Lina Panella, è il risultato dei lavori del convegno svoltosi all’Università degli Studi di Messina in occasione del 60° anniversario della Conferenza di Messina (giugno 1955). In un momento di grande crisi e di fallimento della Comunità europea di difesa e della Comunità politica europea, i ministri degli esteri di Italia, Francia, Repubblica Federale Tedesca, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi decisero di non abbandonare la visione della costruzione di un’Europa unita, puntando sull’integrazione economica e sul coordinamento dei programmi di ricerca sull’uso pacifico dell’energia nucleare.

Recensioni

Paola Parolari, Culture, diritto, diritti. Diversità culturale e diritti fondamentali  negli stati costituzionali di diritto, Giappichelli, Torino,...

di Barbara Clerici

In quest’epoca di grandi migrazioni, di cui ogni giorno siamo testimoni – accendendo semplicemente la radio o sfogliando un giornale – la grande incognita o, forse, “la grande vittima” che prorompentemente emerge da queste acque torbide risulta essere l’“identità”. 

Luca Buscema (cur.), Identità nazionale e multiculturalismo, Editoriale Scientifica, Napoli, 2016, pp. 169

di Gabriele Maestri

La pluralità di sguardi, da punti di vista diversi, è sempre una buona soluzione per dare conto di fenomeni complessi, che impegnano le sensibilità di ognuno: ancor più interessante è se coglie la sfida dello sguardo plurale chi si è affacciato da poco alla ricerca e vuole cimentarsi con la “contaminazione” di approcci e strumenti.